Italian IT
Eroi / GHOST Factory Racing Team / Team / Lisi Osl

Lisi Osl

Data di nascita: 21/11/1985

Nazionalità: austriaca

Altezza: 165 cm

Peso: 48 kg

Hobby: shopping, cucina, ridere, rilassarsi

Sito internet: www.lisi-osl.com

Social network: https://www.facebook.com/Lisi-Osl-486760821380483/

Una mountain biker in tutto e per tutto

Quando Lisi Osl era giovane, giocava a pallavolo e solo quando sua sorella maggiore Maria insistette nel farla partecipare a una gara a staffetta in mountain bike con lei, passò al ciclismo. Scoprì ben presto la sua passione per lo sport e attirò subito l'attenzione alle competizioni regionali. Dopo essere entrata nell'Austrian National Mountain Bike Team, la giovane austriaca si fece notare nella sua prima gara internazionale e vinse la medaglia d'argento per la categoria Junior nel Campionato del Mondo in casa a Kaprun nel 2002.

Nell'ottobre 2003, Lisi è entrata nell'esercito austriaco in veste di atleta e fin da allora ha potuto concentrarsi esclusivamente sul suo sport. All'inizio, a volte ha esagerato un po' e ha dovuto imparare a prendersi delle pause negli allenamenti per rigenerarsi. Lisi, che si descrive come determinata e costante, non si è data per vinta, ha affrontato i suoi problemi e ha lavorato sodo per la sua carriera nel mondo delle mountain bike.

Dopo due anni di alti e bassi nella categoria Elite, nel 2006 ha visto di nuovo dei progressi concreti. Nei primissimi Campionati europei e mondiali della categoria U23, l'ambiziosa austriaca ha guadagnato un quinto posto nei Campionati Europei e un ottavo piazzamento nei Campionati mondiali. Appena tre anni più tardi, è riuscita a conquistare il podio, assicurandosi un primo posto nella classifica di Coppa del Mondo dopo aver vinto tre corse in World Cup nel 2009. Si è inoltre guadagnata il primo posto nella classifica mondiale UCI nel 2010.

Anche se la stagione 2011/12 non è andata proprio secondo i piani, la oggi ventinovenne si è qualificata alle Olimpiadi per la seconda volta e si è goduta la speciale atmosfera dei Campionati del Mondo in casa sua a Saafelden, nel 2012. La preparazione di Lisi per la stagione ciclistica è diversa da quella di chiunque altro. Mentre i suoi rivali si dirigono a sud a inizio stagione, Lisi preferisce allenarsi a casa nelle Alpi di Kitzbühel ed è riuscita a spostare parti delle sue sessioni di allenamento dalla bici sui suoi sci touring o cross-country. La ragazza di Kirchberg è affascinata dalla natura e dalla montagna e si ricarica per la lunga stagione da affrontare in casa. Citando sue testuali parole, lei è "davvero emozionata di rimettersi in sella".

L'anno scorso, l'attuale Campionessa nazionale austriaca è andata vicino al suo obiettivo di entrare stabilmente nella Top 10 della World Cup, ma purtroppo, una frattura al gomito le ha messo i bastoni fra le ruote. Dopo qualche modifica agli allenamenti e alla preparazione atletica, Lisi si sente pronta per la nuova stagione: "In questo momento è tutto quanto perfetto", dice, "Questo inverno, sono riuscita a implementare qualche ottimizzazione e non vedo l'ora di cominciare una nuova grande stagione. Grazie al fantastico supporto di tutti quelli attorno a me, posso concentrarmi completamente e ho davvero un buon presentimento..."

www.lisi-osl.com

[Translate to Italienisch:] 2013

Primo posto nella Roc d’Azur XCO
Primo posto nella Windhaag XCO
Primo posto nella KitzAlpBike XC Kirchberg
Campionessa austriaca per la nona volta

[Translate to Italienisch:] 2010

Primo posto in classifica mondiale
Primo posto nella Bundesliga Overall

[Translate to Italienisch:] 2009

Primo posto alla World Cup Overall
Primo posto alla World Cup a Pietermaritzburg
Primo posto alla World Cup a Champery
Primo posto alla World Cup a Schladming

"Ciò che penso sia grande della LECTOR è che GHOST ha adattato le ruote del 2017 a 27.5" per le persone più basse . In questo caso il telaio arriva fino alla M, dato che i rider più alti preferiscono una 29". La LECTOR 27.5" ha lo stesso DNA della sua sorella maggiore, ma naturalmente è più facile da guidare e più agile per i ciclisti più bassi.  Tutto ciò, abbinato alla velocità ineguagliabile della LECTOR è semplicemente fantastico. ”