Italian IT
Eroi / GHOST Racing Riot Enduro Team / Team / Michal Prokop

Michal Prokop

Data di nascita: 01/04/1981

Nazionalità: ceca

Altezza: 180 cm

Peso: 82 kg

Hobby: le auto, il golf, la famiglia

Sito internet: www.prokoplive.com

Social network: www.facebook.com/prokop12

La leggenda del ciclismo ceca

La carriera ciclistica di Michael è cominciato nel 1986 con le competizioni di BMX, la sua passione. Ha vinto numerose competizioni in questa disciplina e da giovane ha viaggiato intorno al mondo.

Michael è stato campione junior europeo per due volte e ha partecipato agli eventi americani più importanti come rider professionista di BMX dal 2003 in poi. Nel 2004, ha partecipato agli X-Games di downhill BMX, scoprendo la sua passione per il BMX Supercross. Fin dalla rampa di 8 metri, quei salti giganteschi li aveva proprio nel sangue. Nel 2008, è stato il solo concorrente maschile ceco a competere ai Giochi Olimpici a Pechino. Fino al 2012, l'attenzione di Michael era rivolta verso le BMX ma successivamente c'è stato il naturale passaggio alle mountain bike.

Due anni fa, il tre volte campione mondiale di 4X ha spostato la sua attenzione sulla nuova disciplina dell'enduro, che raccoglie sempre più consensi, e ha ottenuto un notevole successo. Nell'ultima stagione ha raccolto diverse vittorie in competizioni internazionali tra cui una alla European Enduro Series a Punta Ala. L'anno precedente, Michael Prokop ha lavorato sempre da solo e perciò è contento sia del suo nuovo team che dell'ambiente.

www.prokoplive.com

2015

Primo posto all'EES a Punta Ala
Primo posto al Specialized-Sram Enduro Series a Treuchtlingen
Primo posto al Specialized-Sram Enduro Series a Schöneck
Primo posto al Specialized-Sram Enduro Series a Willingen
Quarto posto al Specialized-Sram Enduro Series sul Lago di Garda

2014

Primo posto al Red Bull Hill Chasers a Edimburgo
Primo posto allo Specialized-Sram Enduro Series a Samenberg

"La PathRiot è la bici endurance più veloce che io abbia mai provato. Puoi sentire che è stata realizzata per competere senza compromessi; è molto rigida, in grado di spingere come una hardtail e ha una risposta in curva estremamente precisa. Non perdona il più piccolo errore, ma mi fido di questa bici al 100%. In qualsiasi sport, i bolidi da competizione hanno bisogno di molta attenzione e bisogna prendersene cura, ma la PathRiot garantisce performance incredibili. È semplicemente sensazionale!"