commerciante
Login
Italian IT

Get to know Marika Tovo

GHOST Factory Racing Team 2019

Marika Tovo

 

 

 

Data di nascita: 13/05/1999

Nazionalità: italiana

Altezza: 166 cm

Peso: 55 kg

Hobby: mi familia, cantare, giocando con i miei animali domestici, guardando alcuni film di Netflix

Facebook: Marika Tovo

Instagram: @marika_tovo

Marika in un'intervista

 

 

Chi è Marika Tovo? Da dove vieni? Dove vivi attualmente?

Marika Tovo è una ragazza semplice, solare e divertente, qualche volta lunatica ma sempre con il sorriso sulle labbra. Sono italiana, precisamente da Montebello Vicentino in provincia di Vicenza. 

Da quando sei un‘atleta professionista? Come è successo?

Sarò un’atleta professionista dal 2019 con la nuova squadra, ci siamo conosciuti bene alla coppa del mondo a Val di Sole e poi con le gare è aumentato l’interesse verso di me.

Quali sono i tuoi grandi obiettivi? È i tuoi piccoli?

I miei grandi obiettivi sono quelli di fare bei risultati ai mondiali, europei e il mio sogno nel cassetto è quello di partecipare ad una olimpiade. I miei piccoli obiettivi, anche se alla fine non sono così piccoli, sono quelli essere sempre umile e dare sempre il massimo in tutto quello che faccio.

I tuoi idoli?

Il mio idolo è Jolanda Neff, per la tecnica che ha e la bellezza di vederla pedalare in bici, in più lei è anche una ragazza molto bella e pratica la multidisciplina con eleganza e semplicità. 

Quali sono i tuoi punti di forza in mountain bike?

Non saprei esattamente qual’è il mio punto di forza, ma direi che vado abbastanza bene in salita e il mio punto di debolezza è sicuramente lo start.

Cosa rende uno buono circuito di Cross Country?

Sicuramente sarà un buon circuito quando comprende tecnica, salita, discesa con sassi e radici, ad esempio Nove Mesto, quello a mio parere è il percorso perfetto.

La nuova generazione.

 

Marika appartiene alla Cross Country di nuova generazione. Sarà interessante vedere cosa otterrà il diciannovenne con il supporto di un atleta professionista.

Ti piace andare in bici sotto la pioggia?

No, io odio la Pioggia e il freddo, quindi di solito se piove o fa troppo freddo, o peggio ancora entrambi, preferisco stare a casa al caldo e magari allenarmi indoor.

Quale posto consiglieresti per andare in bici? Dove preferisci pedalare?

Per andare in bici consiglierei sicuramente la Montagna, so che la Svizzera ad esempio per la MTB è il posto migliore perché si trova qualsiasi cosa, salita tecnica, discesa tecnica, pump track , ecc... a me piace pedalare nelle mie colline, non troppo alte, al massimo 300 metri di dislivello, ma adatte al cross country.

Quale è stata la tua prima gara?

Alpago 2012

Qual è la prima impressione della tua nuova squadra?

La prima impressione è stata subito positiva perché sono stata accolta nel team come se ne facessi già parte prima. Le ragazze sono molto simpatiche e sanno come farmi sentire a mio agio.

Come ti prepari per la nuova stagione?

Come sempre ho due giorni alla settimana di totale riposo, poi il resto dei giorni li alterno tra palestra e Bici, a volte bici da strada e a volte MTB, dipende da quello che il mio preparatore mi programma.

Quale bici usi?

Ghost Lector Hardtrail.

Fai anche Downhill?

No non ci ho mai provato.

Cosa nessuno sapeva di te finora?

 

 

 

"Forse in pochi sanno che sono Vegetariana e che amo gli animali, ma questa il la reputo una qualità e per me è molto importante. Poi c’è sempre qualcosa da scoprire nelle persone, non rimane altro che aspettare."

Il tuo momento più bello in bici?

Quando sono arrivata terza al campionato del mondo da primo anno nella categoria under 23, un’emozione unica.

C’è anche una vita accanto allo sport?

Certo, ho un ragazzo e una famiglia fantastica, nei giorni speciali ci troviamo con tutti i parenti sempre tutti insieme e siamo tutti molto uniti, ho anche molti amici al di fuori della bici. Se vogliamo andare al Cinema o al Bowling o qualsiasi altra cosa, la facciamo senza problemi. 

Cosa faresti se non fossi un’atleta professionista?

Probabilmente continuerei comunque a fare sport perché sono sempre stata una ragazza amante del movimento, ho sempre fatto sport da quando avevo 4 anni e ho fatto anche 7 anni di Basket. 

Come reagiscono le persone quando dici che sei un atleta professionista?

Non c’è una reazione precisa, non mi voglio cantare o mettere al primo piano, mi piace essere una persona semplice e solare come sono sempre stata.

Che consiglio daresti ai giovani ciclisti che cercano sponsor e vogliono arrivare a livello professionale?

Di non mollare mai, ma di stare attenti ad non esagerare. Comunque vada, questo è uno sport bellissimo da praticare nel mondo agonistico come quello amatoriale, basta divertirsi e poi se c’è l’opportunità di gareggiare come professionista aggiungerà un’ulteriore valore.