Bikepacking significa libertà, natura e...minimalismo. “Poco è meglio” è il motto, dal momento che pedalare portandosi meno cose è più semplice ed è possibile concentrarsi su ciò che conta veramente. Tuttavia, ci sono alcune cose di cui non è possibile fare a meno per la buona riuscita di un viaggio su due ruote. Il nostro elenco definitivo di cosa portarsi per una vacanza in bikepacking mette in evidenza cosa è assolutamente necessario mettere in borsa e cosa invece si può tranquillamente lasciare a casa.

Prima di tutto, l’elenco "definitivo" di cosa portarsi per il bikepacking non è da considerarsi tale in senso assoluto: cosa è essenziale e cosa è completamente superfluo dipende da cosa il bikepacking significa per te. Per iniziare, bisognerebbe porsi alcune domande del tipo:

  • Starò via solo per un weekend o per diversi giorni consecutivi?
  • Mi piace il campeggio, dormire all'aria aperta o piuttosto preferisco pernottare in hotel?
  • Resisto bene in condizioni non ideali o ad esempio sento freddo facilmente?
  • Parto da solo oppure in compagnia? Esistono diversi oggetti per cui non vale la regola del due (ad esempio attrezzi, fornello da campeggio, tenda...)

Abbiamo partecipato a diverse viaggi in bikepacking e dimenticato di portare con noi molte cose, ma ne abbiamo anche trascinate inutilmente altre. Il risultato delle nostre esperienze è questo elenco di cose da portare, che ci è stato peraltro molto utile per i preparativi del nostro giro in Scozia. Durante il nostro tour sull’itinerario della North Coast 500, abbiamo viaggiato per cinque giorni in preda alla pioggia e al vento, pernottando in hotel, bed and breakfast e anche in tenda. Nel nostro elenco, troverai tutto ciò che abbiamo portato con noi per divertirci sulla nuova Road Rage.

 

Sotto la voce “Averlo non guasta”, abbiamo elencato alcune cose che non sono così fondamentali, ma di cui vale la pena pensare se portare o meno. Per consentirti di prepararti perfettamente per il tuo viaggio in bicicletta, il nostro elenco per il bikepacking è scaricabile qui in formato PDF. È sufficiente stamparlo e spuntare ogni voce dopo aver messo ciascun oggetto nella borsa.

Di seguito riassumiamo tutto ciò che indosserai mentre pedali. Molte di queste cose sono piuttosto ovvie: difficilmente andrai a fare un tour senza i pantaloncini. Ma ci sono molte altre cose facili da dimenticare, come lo scaldacollo o l’antipioggia se fa bel tempo al momento della partenza. Se ci fosse accaduto durante il viaggio in Scozia, sarebbe stato un bel problema: non abbiamo avuto nient’altro che pioggia per i primi quattro giorni. Proprio per questo motivo, abbiamo soggiornato nei B&B più spesso di quanto avessimo inizialmente programmato. Almeno, così facendo, abbiamo potuto asciugare alla sera i nostri indumenti fradici.

  • Casco
  • Occhiali da ciclismo
  • Scaldacollo
  • Sottomaglia (in base al tempo)
  • Maglia (in base al tempo)
  • Pantaloncini (in base al tempo)
  • Calze (impermeabili, se necessario)
  • Scarpe da ciclismo
  • Copriscarpe (in base al tempo)
  • Giacca antipioggia (funge anche da antivento e da indossare alla sera)
  • Guanti

 

 

Averlo non guasta:

  • Berretto

Oltre alle borse, non abbiamo montato molto altro sulle nostre bici. Piccolo dettaglio: Per poter trasportare sul telaio un treppiede per la fotocamera, Martin ha montato le sue due borracce sulla parte anteriore della forcella, che è dotata di due comodi occhielli per il fissaggio.

Must-Haves:

  • Due grandi borracce
  • Luci (se si pianifica di pedalare di notte)
  • Supporto per il navigatore satellitare o lo smartphone

In questo caso, abbiamo preso una decisione chiara fin dall’inizio: se possibile, ci saremmo fermati al ristorante o nei supermercati per strada oppure ci saremmo rifocillati nelle nostre sistemazioni alla sera. Così facendo ci siamo risparmiati lo stress di portarci molte altre cose. Tuttavia, ci siamo comunque portati appresso qualche barretta energetica e qualche confezione di cibo istantaneo per le emergenze, cosa che si è poi rivelata molto utile: quando siamo giunti a Laide, tutti i negozi avevano già chiuso e per fortuna abbiamo potuto cucinarci dei deliziosi noodle istantanei sul fornelletto da campeggio.

Must-Haves:

  • Acqua nelle borracce
  • Barrette, gel o altri snack
  • Coltello (tascabile)
  • Posate (cucchiaio/forchetta 2 in 1)

 

Averlo non guasta:

  • Pentola
  • Fornelletto da campeggio
  • Piatti da campeggio
  • Tazze
  • Cibo istantaneo o già preparato in contenitori appositi

Le preferenze qui si sprecano. Alcuni preferiscono l’amaca, altri non si fanno problemi a dormire sul cemento di una fermata d’autobus in caso di emergenza, mentre altri ancora decidono fin da subito di trascorrere la notte nella comodità di un letto in hotel. Le preferenze personali influiscono su cosa portarsi dietro e cosa no. Ovviamente, se si dorme in un hotel, il sacco a pelo non sarà necessario. Volevamo essere flessibili e in caso di necessità semplicemente piantare la nostra tenda dovunque ci fosse sembrato un buon posto. E anche se abbiamo dormito all'aperto molto meno di quanto avessimo programmato, portare con noi la tenda e tutto il resto si è rivelata assolutamente la cosa giusta da fare.

Must-Haves:

  • Sacco a pelo
  • Amaca/Tappetino da campeggio (in base alle preferenze)
  • Vestiti di ricambio (per la notte, t-shirt, intimo, pantaloni, magari un maglione o altri indumenti caldi a seconda del tempo)
  • Una giacca pesante (in alternativa va bene la giacca antipioggia)

 

nice to have:

 

Averlo non guasta:

  • Tela cerata/tenda
  • Ciabatte/sandali
  • Tappi per le orecchie
  • Calze extra

Anche il significato di igiene varia molto da persona a persona quando si tratta di bikepacking. In particolare quando si dorme all'aperto, sarà difficile evitare che un certo odorino si faccia strada tra i tuoi strati di indumenti dopo qualche giorno. La pioggia incessante dei primi giorni del nostro giro sulla NC500 ci ha regalato una fragranza davvero particolare. Non ci ha dato fastidio: puzzare un po’ fa parte del gioco quando si fa bikepacking, no? E tuttavia non serve chissà cosa per garantirsi un minimo di igiene...

Must-Haves:

  • Spazzolino da denti
  • Dentifricio
  • Burrocacao (nella stagione fredda)
  • Crema solare (se c’è il sole)
  • Fazzoletti di carta/Carta igienica
  • Farmaci (ad esempio per le allergie)

 

Averlo non guasta:

  • Spray per insetti e zanzare
  • Salviettine umidificate
  • Asciugamano

Per quanto ci riguarda, in questo caso vale più che mai la regola del poco è meglio. Dopo tutto, si tratta di un viaggio in mezzo alla natura e un minimo di disintossicazione digitale è proprio quel che serve. Ad ogni modo, abbiamo portato i nostri smartphone e il navigatore satellitare senza tralasciare i caricabatterie portatili e i cavi di ricarica necessari, in modo che il viaggio fosse più gradevole e semplice da pianificare.

Must-Haves:

  • Navigatore satellitare
  • Smartphone
  • Caricabatterie portatile
  • Cavi per dispositivi

 

Averlo non guasta:

  • Lampada frontale (molto utile quando si picchetta una tenda nell’oscurità, ad esempio)

“Varie” suona un po’ come “non molto importante.” Tuttavia, alcuni degli accessori più importanti che potrebbero semplificarti la vita durante il viaggio sono elencati in questa categoria. Il lubrificante per catena, ad esempio. Non c’è niente di peggio di una trasmissione che cigola o sferragliante. Una catena non lubrificata non solo è fastidiosa, ma costa anche molte energie. Se si viaggia da soli, un piccolo lucchetto può rivelarsi molto utile. Ad esempio, quando ci si ferma al supermercato, è possibile chiudere la bicicletta all’esterno e fare la spesa senza preoccupazioni. E a proposito di spesa: una piccola borsa in tessuto è l’ideale. Non occupa praticamente alcuno spazio, ma si rivela molto utile per trasportare i rifornimenti del supermercato fino a dove si pernotterà la notte. Inoltre, è possibile sistemare alcuni indumenti all’interno della borsa e utilizzarla come cuscino per la notte.

Must-Haves:

  • Coperta termica/coperta di emergenza
  • Kit di attrezzi (camera d'aria, levagomme, pompa, attrezzo multifunzione)
  • Borsa in tessuto/borsa da palestra (ad esempio per la spesa, il trasporto e come cuscino)
  • Contanti
  • Le carte più importanti (identità, tessera sanitaria, tessera del treno...)
  • Fascette per cavi
  • Lubrificante per catena

 

 

Averlo non guasta:

  • (Mini) lucchetto
  • Portafogli con carta(e) bancaria(e)
  • Mini set con parti di ricambio (occupa poco spazio, ma può rivelarsi importante: forcellino deragliatore, falsamaglia, cavo del cambio)

Testo: Martin Donat

Foto: Martin Donat, Tim Winterburn

commerciante

Trova la tua bici GHOST vicino a te

Ecco un elenco di tutti i rivenditori autorizzati GHOST. Inserisca il CAP o la città e clicchi su Cerca per visualizzare l’elenco di tutti i rivenditori più vicini.

Sulla pagina del rivenditore può vedere i modelli disponibili. Contatti direttamente il rivenditore per scoprire se la bicicletta dei suoi sogni è attualmente disponibile.

Attenzione: GHOST bikes non può garantire che le informazioni fornite siano aggiornate, corrette e complete. In caso di dubbio, contattare direttamente il rivenditore per scoprire se la bicicletta è ancora disponibile.

cerca rivenditore

Inserisci prima un indirizzo

ricerca del rivenditore
prenotare una bicicletta
prova una bici