Dealer
Login
it

Una stagione concentrata

Si torna in gara in uno scenario mondiale

Ci sono solo volti sorridenti nelle zone di assistenza tecnica di Nove Mesto na Moravě, che si sono iniziate a riempire di team provenienti da tutto il mondo. Il primo raduno dei migliori mountain biker al mondo nell’autunno del 2020, su uno dei percorsi assolutamente classici per il mountain biking. Un programma ricchissimo, con due gare XCC e due XCO nel giro di pochi giorni. Per alcuni è stato il primo viaggio all'estero, visto che tutti i piani sono stati rovinati dal lockdown e dalla chiusura delle frontiere. Si torna in gara, si torna alla Coppa del Mondo.

La stagione 2020

Il mondo è ancora alle prese con il COVID-19 e questa pandemia ha proiettato la sua ombra anche sul calendario del mountain biking. L’evento è stato in forse fino all’ultimo a causa dell’aumento del numero dei contagi in Repubblica Ceca. È stato deciso di disputare la Coppa del Mondo senza pubblico, una grande perdita per un evento normalmente molto gettonato e resa ancora più grave dal fatto che quest’anno è il suo 10° anniversario. Nonostante tutte le difficoltà, gli organizzatori sono riusciti a preparare il doppio evento di Coppa del Mondo implementando severe misure anti COVID. La cosa non ha influenzato minimamente gli atleti. Tutti erano entusiasti di poter tornare a gareggiare. Alcuni ciclisti, tra cui Anne Terpstra, sono risultati positivi qualche mese fa e hanno provato sulla propria pelle gli effetti che questa malattia ha sulle persone in forma. La divisione in gruppi ha assicurato la massima sicurezza, come l’obbligo di indossare ovunque le mascherine. Inoltre, chi ha partecipato ai Campionati mondiali di Leogang è stato sottoposto a un test obbligatorio per individuare eventuali contagiati da COVID-19. Il tutto per assicurare che le poche gare dell’anno possano effettivamente disputarsi.

Un’atmosfera diversa

Senza le solite folle di spettatori si provava una strana sensazione in quel bosco e in quello stadio altrimenti animati e suggestivi. La possibilità di competere, però, ha entusiasmato tutti. Nelle zone di assistenza si potevano vedere i team e gli atleti che conversavano su come avevano trascorso l’anno e si scambiavano notizie belle e meno belle. Nonostante il distanziamento sociale, i legami tra gli atleti sembrano essersi rafforzati in questi tempi difficili. Alcuni sembravano più in forma che mai, avendo dedicato tutto l’anno a prepararsi per questo singolo evento. Tutto ciò rende la stagione ancora più interessante e imprevedibile. Quest’anno ci sono poche occasioni di eccellere. Questa doppia Coppa del Mondo, il Campionato Mondiale e il Campionato Europeo. Una mini-stagione di gara concentrata e dura. È una stagione molto importante per tutti, dagli sponsor ai media, agli atleti, ai team, agli organizzatori.

Le gare di Nove Mesto

Le gare XCC hanno mostrato quanta voglia di competere anima tutti. Gli pneumatici hanno disegnato solchi sul terreno fangoso, mentre le atlete combattevano con le unghie e con i denti per ottenere uno dei posti più ambiti sulla linea di partenza per la gara di cross country del giorno dopo. Si sono succeduti azzardi ricompensati, grandi mosse e pura energia. L’inglese Evie Richards, un concentrato di energia, ha vinto entrambe le gare XCC. Sina Frei e Anne Terpstra si sono assicurate un posto tra le protagoniste in entrambe le gare. Nella prima gara cross country di giovedì, Anne è riuscita a distaccare Pauline Ferrand-Prevot nell’ultimo giro e conquistare il secondo posto. Sina Frei è arrivata settima, mentre Barbara Benko ha ottenuto il 24° posto.

Mai abbastanza

Se gareggi, lo sai. Vuoi sempre migliorare. Nonostante fosse la sua seconda gara di XCO della settimana, Anne ha tagliato il traguardo per seconda nella finale di XCO, con 21 secondi di distacco da Pauline Ferrand-Prevot. Un traguardo ottimo, ma Anne pensa che quel giorno avrebbe potuto dare di più. Nonostante si sia avvicinata a Ferrand-Prevot, non è riuscita a colmare il distacco. Sina ha ottenuto l’8° posto, mentre Barbara Benko era in difficoltà e ha dovuto abbandonare la gara, perché non si sentiva bene.

Una settimana di gara di questi tempi è stata il massimo. Questo è stato un anno difficile per tutti noi e sappiamo di trovarci in una posizione privilegiata, perché possiamo gareggiare e siamo in buona salute. Abbiamo visto prestazioni eccezionali e vissuto momenti magici nati dall’essere di nuovo insieme, di nuovo un team. Il nostro gruppo di atlete ha ancora due grandi gare da affrontare. La motivazione è alle stelle. Ciascuno di noi cercherà di dare il meglio per noi stessi, per il team e per i nostri sponsor. Ci vediamo a Leogang.

Texto: Irmo Keizer

Photos: Attention Builders

commerciante

Trova la tua bici GHOST vicino a te

Ecco un elenco di tutti i rivenditori GHOST. Inserisci il tuo codice postale, scegli la tua gamma e vedrai tutti i rivenditori regolari e premium nella zona. Quando selezioni un rivenditore, vedrai i dettagli di contatto e ulteriori informazioni.

cerca rivenditore

Inserisci prima un indirizzo

ricerca del rivenditore
prenotare una bicicletta
prova una bici